Indagata per calunnia la suora che accusò padre Fedele

Calunnia e falsa testimonianza. Con queste ipotesi di reato la procura di Cosenza ha iscritto nel registro degli indagati suor Tania Alesci, la suora di origini siciliane che accusò Padre Fedele di violenza sessuale nei suoi confronti. La religiosa infatti aveva sporto denuncia, deposto in tribunale facendo in un primo momento condannare il francescano in primo e secondo grado. Alla fine però, da un esame successivo sulle sue dichiarazioni disposto dalla Corte di Cassazione è stata ritenuta “inattendibile” e padre Fedele è stato definitivamente scagionato. L’iscrizione della suora nel registro degli indagatri – fanno sapere fonti inquirenti – sarebbe comunque un “atto dovuto” alla luce appunto dell’assoluzione di padre Fedele.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...