Incidente ferroviario nel Catanzarese, tre indagati

Disastro ferroviario colposo e lesioni personali colpose. Sono queste le ipotesi di reato contestate dalla Procura della Repubblica di Catanzaro nei confronti delle tre persone coinvolte nell’inchiesta sull’incidente ferroviario che il 6 marzo del 2014 a Gimigliano, un centro dell’hinterland catanzarese, coinvolse due convogli delle Ferrovie della Calabria, che procedevano su un tratto a binario unico, provocando il ferimento di una trentina di persone. Nei confronti di Luigi Pironti, di 54 anni, macchinista, Annarita Trotta, di 39, capotreno, e di Pietro Falvo, di 54, coordinatore del personale, il pm Andrea Mancuso ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari. Il magistrato che ha condotto l’inchiesta si é avvalso di numerose perizie e consulente tecniche. (Ansa)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...