Costretto a ingerire acido, è grave

Un commerciante, Giuseppe Zangari, di 40 anni, è stato ricoverato con prognosi riservata nel Reparto antiveleni dell’ospedale di Locri dopo che una persona che i carabinieri stanno cercando d’identificare lo ha costretto, per motivi in corso d’accertamento e sotto la minaccia di una pistola, a ingerire dell’acido. L’episodio è accaduto a Spadola, un centro del Vibonese, nei pressi del negozio di prodotti per l’agricoltura di proprietà di Zangari. L’aggressore si è poi allontanato a piedi e viene adesso ricercato dai carabinieri. Sul posto è intervenuto il personale del 118, avvertito da alcune persone che avevano assistito all’aggressione. É stato il dirigente della Sala operativa del 118, Antonio Talesa, a chiedere l’intervento dei carabinieri, che hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica di quanto è accaduto e identificare il responsabile. Sul movente dell’aggressione, al momento, non si esclude alcuna ipotesi. (Ansa)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...