Autostrada “killer”, 13 indagati

La Procura della Repubblica di Vibo ha concluso le indagini avviate all’indomani di due tragici incidenti avvenuti a distanza di pochi mesi in una galleria dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria.

Il primo incidente si verificò il 23 novembre del 2015 causando la morte del 19enne Domenico Napoli e il secondo il 29 febbraio dello scorso anno con quattro vittime, Marzio Canerossi, Francesco Carrozzo, Fortunato Calderazzo, Giuseppe Speranza. Per quelle morti la Procura aveva iscritto nel registro degli indagati, co nl’accusa di omicidio colposo, 13 persone che ora si sono visti notificare l’avviso di conclusione delle indagini. Si tratta dei dirigenti e collaudatori Anas Fulvio De Paolis, 85 anni di Perugia; Arnaldo Tessieri, 83 anni di Livorno; Bernardino Cipolloni, 87 anni di Roma; il direttore del centro manutenzione Anas Giovanni Fiordaliso, 39 anni di Reggio Calabria; il Rup dell’ammodernamento del tratto in questione Consolato Cutrupi, 46 anni di Reggio Calabria; il legale rappresentante dell’impresa esecutrice dei lavori di ammodernamento Mohammad Ali Sangelaji, 78 anni iraniano; il direttore dei lavori Sergio Lagrotteria, 50 anni di Catanzaro; direttore dei lavori del lotto del tratto A3 tra gli svincoli di Serre e Mileto Giovanni Fiordaliso, 47 anni di Reggio Calabria; i progettisti del tunnel Franco Forni, 62 anni di Napoli; Salvatore Scoppetta, 62 anni di Roma; Antonio Grimaldi, 72 anni di Roma; Salvatore Esposito, 57 anni di Roma. Avviso di conclusione indagini anche per Antonio Capomolla, 50 anni di Soriano Calabro, autista del Tir coinvolto nell’incidente del 29 febbraio 2016.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...