Archivi categoria: alfano

Alfano nel Vibonese: stiamo vincendo la lotta alle mafie

«L’inaugurazione del centro giovanile a Dinami è la prova che questo Governo e io come ministro del Sud non dimentichiamo che il Sud non è fatto solo di grandi città, ma anche di piccoli comuni che hanno bisogno della presenza dello Stato. Siamo in un Comune dove un bravo sindaco ha promosso un’opera di straordinario rilievo perché segna la presenza dello Stato e il rafforzamento di un presidio dello Stato». Continua a leggere

Alfano: subito il Ponte sullo Stretto. Il silenzio del Pd, il no di Sinistra Italiana

«La realizzazione del Ponte sullo stretto, per noi elemento fondamentale e strategico per il collegamento viario e ferroviario tra Sicilia e Continente, è stata bloccata per legge, e oggi noi rilanciamo il progetto presentando la indispensabile norma di legge necessaria a riattivarne la realizzazione». Continua a leggere

Comuni sciolti per mafia, record negativo in Calabria

Dalla data dell’insediamento del ministro dell’Interno, il 28 aprile 2013, sono stati 25 i provvedimenti di scioglimento dei comuni per infiltrazioni mafiose, secondo l’articolo 143 del testo unico sugli enti locali: lo ha detto oggi il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, intervenuto in Commissione parlamentare Antimafia. Continua a leggere

Emergenza criminalità, Alfano: lo Stato è più forte della ‘ndrangheta

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha presieduto a Reggio Calabria la Conferenza regionale delle Autorità di pubblica sicurezza per un esame dello stato dell’ordine e della sicurezza pubblica in Calabria e per fare il punto sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali. Continua a leggere

Alfano a Legalitalia: Ecco come combatteremo la 'ndrangheta

Emergenza criminalità, Alfano scende in Calabria

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, giovedì 11 febbraio (ore 16.30), presiederà, presso la Prefettura di Reggio Calabria, la Conferenza regionale delle autorità di pubblica sicurezza della Calabria, per un esame dello stato dell’ordine e della sicurezza pubblica della regione e per un punto di situazione sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali. Continua a leggere