Archivi categoria: galati

Addio a Berlusconi, Galati va con Verdini

Il parlamentare calabrese Pino Galati lascia Forza Italia e Silvio Berlusconi per approdare nel movimento creato da Denis Verdini e pronto a sostenere l’azione del governo Renzi. Continua a leggere

Nel camion con due chili di droga, arrestato

Due chili di eroina sono stati sequestrati a Lamezia Terme dai militari della Guardia di finanza che hanno arrestato un camionista. Durante controlli finalizzati a contrastare il traffico di droga i finanzieri hanno fermato un camion e hanno compiuto una perquisizione con i cani antidroga. In un cassetto della cabina del camion hanno trovato i 2 chili di eroina suddivisa in 4 panetti. La droga è stata sequestrata e il camionista arrestato. (Ansa)

Oliverio commissaria la fondazione “Calabresi nel mondo”

La Giunta regionale, su proposta del presidente Mario Oliverio, ha deliberato il commissariamento della Fondazione “Calabresi nel Mondo”, al fine di assicurare la certa liquidazione entro il termine del 31 dicembre 2015 dell’organismo in house finora guidato dal parlamentare di Forza Italia Pino Galati. Continua a leggere

Guerra in Forza Italia, Tallini: Galati, che faccia tosta…

«Nella sua rabbiosa replica lo capiamo, non è bello vedere scoperte le proprie “marachelle”, l’on. Pino Galati si è lasciata sfuggire una verità: è stata sua la manovra per escludermi dal gruppo di Forza Italia, così com’è stata sua la manovra (poi sventata) per farmi escludere dalla lista». Continua a leggere

Forza Italia, tensione alle stelle: anche Galati contro Tallini

«Affermazioni strumentali e prive di fondamento quelle dell’on. Tallini. Se il consigliere regionale del gruppo misto cercava un pretesto o un alibi per intervenire a mezzo stampa ha sicuramente sbagliato nel metodo, nei contenuti e nell’attendibilità delle sue sterili dichiarazioni». Continua a leggere

“Calabresi nel mondo”: Tallini all’attacco di Galati, Oliverio e Viscomi

«Il trasversalismo e gli accordi sotto banco tra maggioranza e pezzi dell’opposizione, che purtroppo sono sempre esistiti nella politica regionale, mai avevamo toccato punte così inquietanti e, oserei dire, così immorali come il rifinanziamento della Fondazione Calabresi del Mondo». Continua a leggere