Archivi categoria: rifiuti

Rifiuti, il Comitato Presilano: il bluff della Regione…

«Le linee guida del nuovo Piano Rifiuti assegnano milioni di euro ai privati, incaricati di tenere in piedi il sistema rifiuti nelle more della realizzazione della nuova impiantistica pubblica. Tra questi privati c’è anche la Mi.ga srl, che gestisce la discarica di Celico e che riceverà oltre 13 milioni di euro nei prossimi due anni». Continua a leggere

Piano rifiuti, la Ferro: Oliverio fa solo propaganda

«La proroga del conferimento dei rifiuti nelle discariche dei privati con un costo di oltre 35 milioni di euro per la Calabria, al di là delle valutazioni di merito sull’opportunità del provvedimento, rappresenta un’altra promessa non mantenuta da parte del presidente Oliverio, che oggi dovrebbe “confessare” di avere sottovalutato tutti i problemi della nostra regione pur promettendone una tempestiva soluzione con atteggiamenti di propaganda capaci di suscitare persino l’invidia di Renzi». Continua a leggere

Differenziata, Calabria lontana dagli standard europei

La Calabria non è fra le otto Regioni – una in più dello scorso anno – che hanno raggiunto, con 6 anni di anticipo, l’obiettivo Ue fissato per il 2020 del 50% di avvio a riciclo. Lo evidenzia il V Rapporto Banca Dati Anci-Conai su raccolta. La Calabria è ancora lontana dall’obiettivo con il 18,4% di rifiuti avviati a riciclo nel 2014 ma nel 2014 si è registrato un aumento del 3,43% della differenziata (dal 16,16 al 19,59%) e dell’avvio al riciclo (dal 14,5 al 18,4%). (Ansa)

Discarica di Celico, la sinistra spinge per la chiusura

«Nei giorni scorsi abbiamo firmato la petizione popolare, portata avanti dal Comitato Ambientale Presilano e sostenuta e sottoscritta da migliaia di cittadini, per chiedere il ritiro dell’Aia– l’Autorizzazione Integrata Ambientale – rilasciata illegittimamente dalla Regione Calabria alla società privata che gestisce la discarica di Celico, la Mi.Ga srl posseduta dalla famiglia Vrenna di Crotone – per la chiusura definitiva della discarica che insieme alle altre discariche dismesse e mai bonificate sta devastando l’ambiente, il paesaggio e la salute dei cittadini presilani e, soprattutto, per chiedere con forza un piano regionale che preveda una gestione pubblica e partecipata del ciclo dei rifiuti». Continua a leggere

No alla discarica di Celico, tutto pronto per il corteo finale

«Domani sabato 24 ottobre la Presila alzerà la testa e da Spezzano della Sila a Celico, un grande corteo popolare sfilerà e chiederà – con un ultimatum alla Regione Calabria – il ritiro dell’Autorizzazione integrata ambientale in autotutela dell’impianto nocivo e illegale di contrada San Nicola di Celico». Continua a leggere