Archivi categoria: stop cinghiali

“Caso Dell’Acqua”, la versione di Cavallaro e la replica del direttore Regolo

In riferimento alla vicenda che ha coinvolto la giornalista del”Quotidiano della Calabria” Enza dell’Acqua, l’assessore comunale di Nicotera Salvatore Cavallaro ha inviato la sua versione, che pubblichiamo insieme alla replica del direttore Luciano Regolo. Continua a leggere

Annunci

“Stop cinghiali”, la Cgil: sosteniamo la libertà di stampa

«Siamo stati e saremo a fianco dei giornalisti dell’ex Ora della Calabria che si sono battuti per la loro dignità e per la loro autonomia professionale in nome della libertà della stampa, che è un diritto fondamentale, oggi gravemente attaccata in Europa e nel mondo da fanatismi, razzismi, intolleranze di vario genere». Continua a leggere

«STOP CINGHIALI!», UN GRIDO PER TUTTI!

di Luciano Regolo

Solo determinazione, costanza, rigore etico e unità d’intenti potranno scalfire la cappa di “accorduni” e soprusi che grava sulla Calabria, minando la libera informazione ma anche gli altri diritti di tutta una comunità regionale, vittima degli interessi di pochi. Continua a leggere

“Stop cinghiali”, il messaggio del presidente Bruno

Anche il presidente della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno ha inviato un messaggio ai promotori del dibattito “Stop cinghiali-La giornata della libertà di stampa” organizzata Cosenza dall’”Orasiamonoi” in collaborazione con il Sindacato regionale dei giornalisti. Continua a leggere

“Stop cinghiali”, le testimonianze dei giornalisti nel mirino

Le testimonianze di alcuni giornalisti finiti nel mirino, minacciati o licenziati per aver fatto semplicemente il proprio lavoro con onestà e coraggio hanno chiuso il dibattito ‘Stop cinghiali-La giornata della libertà della stampa calabra” organizzata a Cosenza dall'”Orasiamonoi” in collaborazione con il sindacato regionale dei giornalisti. Continua a leggere

“Stop cinghiali”, la Napoli: l’Antimafia non riesce a venire a Cosenza…

“In commissione parlamentare antimafia ci sono componenti che conducono battaglie con particolare serietà, purtroppo ci sono anche componenti, calabresi e soprattutto cosentini, che invece a volte hanno interesse a frenare su alcuni temi”. Continua a leggere