Archivi tag: Regolo

MINACCIATA E SCACCIATA DAL MUNICIPIO: NUOVO ALLARME BAVAGLI A NICOTERA!

di Luciano Regolo

Ancora un triste allarme sul fronte della libera manifestazione del pensiero, sempre più insidiata, in Calabria, dalla logica “cinghialesca” dei politici e dei (pre)potenti. Enza Dell’Acqua, che scrive per il “Quotidiano del Sud”, mi ha riferito personalmente il grave episodio di cui è stata vittima e per il quale ha sporto querela pochi giorni fa. Continua a leggere

“Stop cinghiali”, la Lanzetta: il Pd affronti la questione morale

“Vorrei che ai vertici del Partito democratico si torni a parlare della questione morale, perché il tema della mancanza di etica nella politica e delle infiltrazioni mafiose anche negli enti pubblici è prioritario”. Continua a leggere

LA GRIPPO E LA “PERFIDA” ARTE TRASVERSALE DEL BAVAGLIO

di Luciano Regolo

Risveglio Ideale, Forza Nuova, Iole Santelli, Nino Spirlì, Nicola Morra, Giorgia Meloni … Aumentano le note di solidarietà verso Antonella Grippo, spumeggiante e indipendente conduttrice di Perfidia, Continua a leggere

Caro Gentile, se lei è una vittima perché non querela De Rose?

Ancora una volta sono costretto a intervenire sulle dichiarazioni distorcenti la realtà del senatore Tonino Gentile. Non entro nel merito delle sue posizioni riguardo alle manovre per riavvicinarsi a Forza Italia, che egli ha smentito con una nota. Su questo dico soltanto che se fossero state vere non si sarebbe stupito nessuno, visti i tanti e tali trasformismi ai quali Gentile e i suoi sodali ci hanno abituato. Quel che mi preme sottolineare, invece, è la pervicace ostinazione del senatore a definirsi vittima di una montatura mediatica per la vicenda dell’Oragate, come se egli ne fosse stato del tutto estraneo e, dimettandosi da sottosegretario, si sarebbe sacrificato per il bene patrio.

Continua a leggere

Oragate, la Procura chiede il giudizio immediato per Umberto De Rose

DE ROSE

La Procura di Cosenza ha chiesto il giudizio immediato per Umberto De Rose, lo stampatore dell’Ora della Calabria responsabile della mancata pubblicazione del quotidiano lo scorso 19 febbraio, quando sul giornale sarebbe apparsa la notizia che rivelava un’indagine a carico di Andrea Gentile, figlio del senatore Tonino Gentile, per le consulenze d’oro all’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza. Continua a leggere

Sergio Abramo e le baruffe chiozzotte in salsa calabra

Sergio Abramo, sindaco di Catanzaro

Sergio Abramo, sindaco di Catanzaro

L’altra notte ho visto la partita Olanda-Argentina in un pub catanzarese, a due passi dal Politeama con due carissimi amici e colleghi. Alla fine dei rigori, uscendo dal locale, urla scomposte hanno subito richiamato la mia attenzione. Erano il sindaco della città, Sergio Abramo, e alcuni consiglieri di maggioranza che uscivano dalla delicata riunione tenutasi nel monumentale teatro cittadino. Erano circa le ore una del mattino e ancora si bisticciava per la poltrona di vice-sindaco, per gli aggiustamenti che sarebbero necessari in modo da ritrasformare la giunta da tecnica a politica. Continua a leggere

Stumpo e D’Attorre potrebbero entrare nella segreteria nazionale del Pd

La pax tra cuperliani e renziani a Largo del Nazareno potrebbe parlare calabrese. Due bersaniani di ferro sarebbero pronti a entrare nella segretaria nazionale del Pd. Si tratta di Nico Stumpo, potentissimo ex responsabile dell’organizzazione all’interno del partito e dell’ex commissario dei Democratici in Calabria, Alfredo D’Attorre. Se questo scenario dovesse essere concreto, l’ipotesi di un candidato a governatore della Calabria scelto a Roma sarebbe sempre più vicina. Continua a leggere