Archivi categoria: botti

“Botti”, sequestri e denunce nella Locride

I carabinieri del Gruppo di Locri, nel corso di un’attività di controllo che ha riguardato l’intero territorio di competenza, hanno denunciato cinque persone che detenevano oltre 200 chilogrammi di materiale esplodente, che è stato sequestrato, utilizzato per confezionare botti illegali di Capodanno. Tre delle denunce sono state fatte a Bovalino e le altre due a Gerace. Il materiale esplodente era detenuto senza le previste autorizzazioni di legge. (Ansa)

Annunci

Raccoglie petardo per strada, 15enne perde due dita

Un quindicenne di origine bulgara ha perso due dita della mano destra per lo scoppio di un petardo raccolto per strada questo pomeriggio alla Marina di Pizzo.  Il ragazzo ha visto l’oggetto per terra e l’ha raccolto. Ma il petardo inesploso è scoppiato improvvisamente procurandogli la perdita di due falangi. Soccorso e portato nell’ospedale di Vibo Valentia, il quindicenne è stato medicato ma i sanitari non sono riusciti a salvargli le dita. (Ansa).

Botti di Capodanno, in Calabria 12 feriti

E’ di 12 feriti, tre dei quali in maniera grave, il bilancio dei botti di fine anno in Calabria secondo i primi dati forniti dalla polizia. Nel crotonese due adulti sono stati ricoverati in ospedale per ferite agli occhi, mentre altre 6 persone, tra le quali 2 ragazzini, hanno riportato ferite lievi. Un uomo di 46 anni ha perso la falange di un dito della mano nel vibonese. Altri tre feriti lievi sono segnalati nel reggino. Nessun caso, invece, nelle province di Catanzaro e Cosenza. (Ansa)

Sequestrati oltre 500 chili di “botti” illegali

Oltre 550 chili di fuochi d’artificio illegali sono stati sequestrati dalla Polizia in provincia di Reggio Calabria. A Molochio gli agenti hanno trovato materiale pericoloso a casa di un trentacinquenne. Cinquecento kg di artifici pirotecnici sono stati trovati a Villa San Giovanni dove la polizia ha arrestato Massimo Crea, 40 anni, imprenditore, che teneva i botti in casa, in pieno centro. Altri 50 kg sono stati trovati a un quarantaquattrenne che è stato denunciato. (Ansa)

Sequestrati tre quintali di “botti” illegali

Tre quintali di fuochi d’artificio di genere proibito sono stati sequestrati a Maida dalla Guardia di finanza che ha denunciato un commerciante. Il materiale è stato trovato all’interno di un negozio nel pieno centro di Maida. L’esercizio commerciale, posto a piano terra di un palazzo, era privo di misure antincendio. Proseguono le indagini della Guardia di finanza per contrastare il fenomeno della vendita di fuochi pirotecnici di genere proibito. (Ansa)