Archivi categoria: politica

“Furbetti” del cartellino all’Asp di Cosenza

Dai registri risultava che svolgevano il servizio di assistenza a malati terminali e invalidi ma in realtà, in orario di lavoro, si recavano a trovare i propri parenti o si incontravano con amici oppure facevano lunghe soste in bar e ristoranti. Continua a leggere

Annunci

“Cupola” della ‘ndrangheta, a processo Caridi e altri politici

Il gup di Reggio Calabria ha rinviato a giudizio 40 imputati nel processo “Ghota” tra i quali il sen. Antonio Caridi (Gal), l’ex parlamentare Psdi Paolo Romeo, l’ex sottosegretario della Giunta regionale di centrodestra Alberto Sarra, l’ex rettore del Santuario della Madonna della Montagna di Polsi don Pino Strangio, l’ex presidente della Provincia Giuseppe Raffa, l’ex magistrato Giuseppe Tuccio. Continua a leggere

Blitz a sorpresa di Renzi in Calabria

Blitz a sorpresa di Matteo Renzi in Calabria. La situazione nel Pd, in vista della primarie e del congresso del partito, e i progetti per la Città metropolitana sono stati gli argomenti di cui il leader del Pd ha parlato con il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà. Continua a leggere

Magorno: avanti con Renzi, rinuncio al vitalizio

“L’intervista rilasciata alla stampa dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, è a dir poco inaccettabile. Matteo Renzi deve andare avanti in quanto la strada da lui tracciata, ancora una volta, va nella direzione giusta, quella coesione e visione unanime sul da fare. Condivido interamente la sua linea e non riesco a spiegarmi come si possa essere così incoscienti da non capire che è un errore lasciare ai 5 Stelle la battaglia per le elezioni anticipate. Al Sud se si vota a febbraio sarà inevitabilmente una ‘catastrofe’. Il disagio aumenterà, tenendo conto soprattutto che il Pd dalle nostre parti è considerato casta”. Continua a leggere

Pd, Oliverio: “scissionisti” irresponsabili

“Mi auguro che si ponga fine ad una furia distruttiva, sempre meno celata, in atto nel dibattito interno al Partito Democratico. E’ da irresponsabili incentivare o promuovere ipotesi scissionistiche, ma anche insistere su posizionamenti politici autoreferenziali o in un gioco finalizzato alle prevalenze correntizie. Chi si attarda su queste posizioni intende minare nel profondo la credibilità del Pd”. Continua a leggere